Dichiarazione di successione on line

Con provvedimento del 15 giugno 2017, l’Agenzia delle Entrate ha approvato la nuova versione del modello di dichiarazione di successione online (già operativo dallo scorso 23 gennaio), grazie al quale sarà possibile compilare e trasmettere la dichiarazione attraverso un percorso guidato, assolvere gli obblighi tributari, calcolare le imposte ipotecarie, catastali e i tributi speciali da versare in autoliquidazione mediante addebito diretto sul proprio conto corrente o su quello dell’intermediario, nonché richiedere le volture catastali degli immobili, che verranno eseguite automaticamente sulla base di quanto dichiarato, senza dover compiere ulteriori adempimenti.
Per utilizzare il nuovo modello, è sufficiente installare sulla propria postazione di lavoro il software – in modalità stand alone – disponibile gratuitamente sul sito dell’Agenzia delle Entrate, compilare il file, allegare i documenti previsti per legge, salvare, accedere ai servizi telematici ed inviare.
La nuova procedura telematica consente al dichiarante di rendere le dichiarazioni sostitutive di atto notorio mediante la compilazione di specifici quadri del modello, in luogo dell’allegazione di tutti i relativi documenti.
E’ possibile inoltre visualizzare la dichiarazione presentata nel cassetto fiscale del dichiarante, dei coeredi e dei chiamati e richiedere le copie conformi della stessa presso ogni ufficio dell’Agenzia.

Al modello della dichiarazione di successione telematica e domanda di volture catastali devono essere allegati tutti i documenti utili alla dichiarazione, scansionati in files di formato pdf o tiff.

Il software calcola le imposte ipotecarie, catastali e i tributi speciali, che si possono versare in autotassazione direttamente online, tramite addebito in conto corrente (nel solo caso in cui il dichiarante si avvalga dell’ufficio territoriale competente dell’Agenzia delle Entrate per la presentazione della dichiarazione, è possibile pagare le somme dovute anche con modello F24).

Viene confermato che, fino al 31 dicembre 2017, è comunque possibile utilizzare ancora la precedente modulistica cartacea per la presentazione della dichiarazione di successione presso gli uffici competenti dell’Agenzia delle Entrate.
Pertanto, con riferimento alle successioni aperte a decorrere dal 3 ottobre 2006:

  • fino all’11 settembre 2017, è possibile utilizzare il modello approvato con il provvedimento del 27 dicembre 2016
  • a partire dal 12 settembre 2017, sarà utilizzabile la versione aggiornata del modello approvata con il provvedimento del 15 giugno 2017.

Invece, per le successioni aperte in data anteriore al 3 ottobre 2006, nonché per le dichiarazioni integrative, sostitutive o modificative di una dichiarazione presentata con il modello 4, deve essere utilizzato lo stesso modello 4, seguendo le relative modalità di presentazione.

Presso i nostri uffici è possibile avere consulenza per la presentazione della dichiarazione di successione, check up immobiliare per la verifica della regolarità degli immobili caduti in successione, stime immobiliari per divisioni ereditarie, telefonare per appuntamento al numero 06.48904646 o scrivere a esperto@centrosi.it .

Invia un commento