CONTRATTO PRELIMINARE

promessa di vendita che ha lo scopo di fissare gli obblighi ed i diritti sia dell’acquirente che del venditore e l’obbligazione reciproca delle parti di stipulare in futuro il contratto definitivo. I contratti preliminari sono soggetti a registrazione che avviene dietro pagamento di una imposta fissa di euro 168,00 oltre a un imposta dello 0,5 % sull’importo della caparra confirmatoria e del 3 % sugli eventuali acconti (l’imposta proporzionale su caparra e acconti viene detratta dall’imposta principale al momento della registrazione del contratto definitivo, se questo non viene stipulato le somme versate non sono rimborsabili). I contratti preliminari possono essere trascritti alla Conservatoria dei Registri Immobiliari e si considerano come mai prodotti se entro un anno dalla data convenuta tra le parti per la conclusione del contratto definitivo, e in ogni caso entro tre anni dalla trascrizione predetta, non sia eseguita la trascrizione del contratto definitivo o altro atto che costituisca comunque esecuzione del contratto preliminare.

Invia un commento