MUTUO

contratto con il quale una parte mutuante (banca) consegna all’altra (mutuatario) un capitale per l’acquisto o la ristrutturazione di un immobile. L’operazione avviene erogando al richiedente un certo importo contro iscrizione di un’ipoteca a garanzia del rimborso. Ciò significa che l’immobile non può essere venduto senza prima rimborsare il mutuo; oppure il nuovo acquirente deve impegnarsi a proseguire nei versamenti attraverso il cosiddetto accollo del mutuo.
Il rimborso avviene con rate periodiche (semestrali o mensili):
nel mutuo a tasso fisso il tasso di interesse rimane fisso per tutta la durata del mutuo.
Nel mutuo a tasso variabile il tasso varia in relazione all’andamento di uno o più parametri indicati nel contratto di mutuo.
Nel mutuo con opzione o a tasso misto è possibile, a determinate scadenze, passare dal tasso fisso al tasso variabile e viceversa.
vedi: ACCENSIONE

Invia un commento